Matteo Maritano

CatégorieVolontaire International

Matteo Maritano

Italia

Share this card:

Matteo Maritano in Italia con ENGIM Internazionale

Matteo è un ragazzo torinese laureato in Scienze internazionali dello sviluppo e della cooperazione. Con Engim ha collaborato per 2 anni: prima in un progetto SC in Ecuador educativo presso un Centro di promozione della cultura kichwa, poi in Colombia in un progetto CCP in ambito di tutela dei diritti umani ed inclusione. La dedizione e l’impegno dimostrato da Matteo sono stati sopra ogni aspettativa, riuscendo ad interpretare alla perfezione il ruolo di volontario abbinando passione, empatia e concretezza. Il suo apporto è stato determinante nella realizzazione di nuove attività grazie alle sue ottime competenze comunicative ed organizzative. In Ecuador ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo delle attività educative del Centro attraverso la riqualificazione dell’orto, entrando in piena sintonia con le metodologie utilizzate dalla comunità kichwa. Ha saputo conquistare la fiducia della comunità grazie all’impegno e la voglia di rimboccarsi le maniche. In Colombia è stato capace di entrare in poco tempo nelle dinamiche della comunità che lo ha accolto. La capacità di adattamento e apprendimento ha fatto sì che potesse proporre e supportare la progettualità di nuovi interventi che tutt’ora si stanno realizzando, dando ancora più vigore alle iniziative presenti. In entrambe le esperienze ha sempre dimostrato infinita disponibilità, rendendosi utile sia in attività programmatiche e teoriche che in attività manuali ed educative. Non trascurabile il suo impegno una volta rientrato in Italia, dove è stato in grado di applicare le competenze acquisite all’interno del suo contesto di appartenenza. Oggi Matteo si dedica ad attività in ambito educativo dove riesce a trasmettere il valore della solidarietà e di tutela dell’ambiente attraverso attività non formali. Per Engim è stato una figura chiave, essendo di esempio anche per tutto lo staff e suoi compagni di esperienza. Crediamo che la sua esperienza possa essere di ispirazione a molti giovani che intendono avvicinarsi a questo mondo.