Cecilia Campioni

CategoriaGiovane Volontario Europeo

Cecilia Campioni

Camerun

Condividi questa scheda:

Cecilia Campioni in Camerun con COE - Socio FOCSIV

Sono Cecilia Campioni, ho 28 anni. A ottobre 2017 ho lasciato un lavoro a tempo indeterminato, ero operatrice per l’accoglienza di richiedenti asilo e promotrice di progetti di inclusione sociale e di integrazione.

Ho scelto così di candidarmi come volontaria per il Servizio Civile Estero con COE a Bafoussam in Camerun. Inizialmente avevo inviato la mia candidatura per un altro progetto con la stessa associazione con sede a Douala (Camerun), ma da parte del COE mi è stato invece chiesto di prestare servizio a Bafoussam, sede nuova, che aveva una posizione scoperta, che necessitava di qualcuno che fosse propositivo e che avesse voglia di confrontarsi con una realtà nuova.

Ho deciso così di partire per questa esperienza, seppur con tanti interrogativi e dubbi legati ad una realtà che non avevo scelto fin da subito, perché credo che sia importante ascoltare chi da più tempo è su un territorio e capire dove sia effettivamente necessaria la propria presenza.

Le difficoltà sono state diverse, tra queste: una realtà lavorativa nuova che non si era mai confrontata con volontari italiani, momenti di incomprensione e mediazione iniziali spesso difficili da gestire, un progetto praticamente nuovo, con un’equipe molto propositiva e volenterosa ma con pochissima esperienza e non abituata ad una tipologia di progettazione a lungo termine.

Rifarei questa scelta 100 volte se possibile: credo fortemente nello spirito di servizio e nel volontariato, non credo nell’assistenzialismo. Penso sia importante lavorare PER ma soprattutto CON le persone, non imporsi, ascoltare, saper sospendere il proprio giudizio e soprattutto essere disposti a tutto quello che è necessario quando si sceglie di prestare servizio: dal pulire la sala del centro con i ragazzi, alla gestione di conferenze e seminari di formazione sul territorio, ai rapporti con i media e le autorità locali.


Dicono di Cecilia:

Uno spirito molto gentile, molto aperto, attento, compassionevole, il lavoro e la ricerca sono la sua passione, conoscere le persone, aiutarle per il cambiamento, molto posata nel suo linguaggio e il suo modo di fare. Molto amabile.


(Chantal, detenuta alla Prigione Centrale di Bafoussam)


Sono Paulin, alla Prigione Centrale di Bafoussam le persone mi chiamano “La guida”. Sono membro del Gruppo di Scrittura Creativa, ideato da Cecilia.

Cecilia è una donna con un grande cuore, durante i diversi mesi passati con noi ha mostrato a tutti che ha a cuore il prossimo. Le sue qualità particolari sono: l’umiltà, la franchezza, il coraggio e lo spirito di condivisione.

Questa donna mi ha segnato al punto che la sua partenza causerà un grande vuoto nello spirito di molti di noi.

Cecilia si comporta come se vivesse con noi da tempo perché capisce le nostre mentalità. Lei è riuscita a farmi credere che un cambiamento è possibile.

Le auguro una lunga vita.

Paulin (La Guida).

Ascolta su Radio Vox Ecclesiae Cecilia Campioni che legge le poesie dei detenuti e racconta il teatro della prigione (dal minuto 8:42 al minuto 17:02).