Valentina Acquafredda

CategoriaGiovane Volontario Europeo

Valentina Acquafredda

Etiopia

Condividi questa scheda:

Valentina Acquafredda in Etiopia con CVM - Socio FOCSIV

Sono Valentina Acquafredda, volontaria in servizio civile in Etiopia con CVM alla mia prima esperienza all’estero. Ho studiato antropologia culturale, ho fatto diverse esperienze di volontariato  e il progetto dedicato all’integrazione dei Menja nel sud dell’Etiopia mi è sembrata una buona occasione per coniugare i miei studi a un’attività sul campo concreta e attiva, nell’ottica di una visione militante del sapere che per me significa soprattutto la possibilità di fare la differenza con la mia passione e il mio impegno.

Ho sempre desiderato vivere un’esperienza del genere, lunga e continuativa, e mi rendo conto che ad oggi non possiedo ancora parole o fotografie in grado di raccontarla. Otto mesi non saranno nulla nell’economia di una vita, ma vissuti così intensamente con i rallentamenti e le accelerate che la vita in queste zone impone, vi garantisco che lasciano il segno. Si ha modo di visitare posti straordinari, in cui la globalizzazione sembra essere passata solo per lasciare la spazzatura, si ha modo di capire il peso politico del colore della propria pelle, di sentirsi un ferengi, un bianco, uno straniero e di pensare talvolta di essere fuori posto e di rendersi brutalmente conto delle crudeltà della storia.

Ma se per la maggior parte della popolazione rimani un outlander, la conoscenza reciproca, l’incontro quotidiano, l’impegno comune, la condivisione dei progetti con lo staff locale e i beneficiari delle attività che conduciamo, ti fa diventare guadegna, amico, parte di una famiglia e fa sì che un’esperienza si trasformi in un horcrux, per dirlo nel linguaggio della Rowling, in un pezzo della tua storia e della tua vita.